Sprachen

|    feedback

Le italiane in Africa Orientale. Storie di donne in colonia

Per la prima volta viene affrontato il tema delle italiane che si recarono nell'impero fascista alla fine degli anni trenta. Contrariamente a quanto è stato ritenuto finora si trattò di un fenomeno di massa che interessò circa ventottomila donne, non solo madri e mogli, ma anche nubili. Appartenenti in gran parte al ceto medio, si recarono in Africa in cerca di lavoro e per fuggire da un ambiente che concedeva loro modesti ambiti di libertà e una subalternità spesso umiliante. L'esodo fu facilitato e, in qualche caso, imposto dal fascismo per contrastare il madamismo, vale a dire l'unione con le native, l'inquinamento  razziale e l'aborrito meticciato. L'opera è divisa in tre parti. La prima descrive la situazione delle italiane nella nostra società degli anni trenta e il dibattito sulla necessità della presenza femminile in colonia. La seconda esamina il percorso verso e nella terra promessa e la tragica conclusione. La terza è dedicata alle storie di alcune figure femminili ricavate da diari, pubblicazioni e interiviste. Nell'ampia appendice oltre a una serie di immagini e documenti in gran parte inediti è stato inserito il diario integrale di una colona che descrive il suo percorso dalla partenza dall'Italia per l'Africa Orientale accompagnata da grandi speranze fino al rientro imprevisto e doloroso.

Kategorie: 
Libri di storia
Jahr (Ausgabe): 
2014
Autor: 
Di Lalla, Fabrizio
Verlag: 
Solfanelli
Sprache: 
Italienisch